E’ l’unico specchio d’acqua della Garfagnana di origine naturale, alimentato da sorgenti subacquee, con una portata di circa 120 l/sec e una temperatura di 30 °C. Questo laghetto ha alimentato per secoli timori e leggende di ogni tipo tra gli abitanti di Pieve Fosciana.Un lago magico che appare all’improvviso, si chiude fino a scomparire per riapparire nuovamente tra boati ed sbuffi di gas. Acque miracolose e curative che sgorgano nelle sue vicinanze, ma anche gas venefici che portavano epidemie. Si tratta in realtà di un fenomeno oggi ben conosciuto e studiato, la formazione di una depressione pressoché circolare dovuta ad un crollo repentino del terreno (sinkhole). Questa la sua storia recente: il 15 agosto del 1828, alle 11 del mattino, una serie di boati precedettero uno sprofondamento, con emissioni di gas e fuoriuscite di fango; si formò così un laghetto con diametro di 40 m, profondità 11 m, al posto dei prati che ospitavano una sorgente termale attrezzata per scopi terapeutici. Nel 1842 il lago era quasi completamente richiuso.

Tra il febbraio e marzo 1843 altri sprofondamenti portarono all’allargamento del lago con la formazioni di altre 10 sorgenti: l’afflusso di fango all’interno del Fiume Serchio fu visibile per 25 km circa.
Nuovamente alla fine della seconda guerra mondiale il lago Prà di Lama era ridotto ad un piccolo stagno, poi, ulteriori sprofondamenti ripristinarono la cavità. Attualmente il lago ha un diametro di alcune centinaia di metri, il livello risulta soggetto a repentini abbassamenti, crolli recenti hanno interessato le sponde fino alla strada interrompendo l’accesso alla sorgente le cui acque sulfureo-radioattive escono ad una temperatura di 37 gradi C. e sono considerate quasi miracolose dagli abitanti della zona.

pra di lama sorgente
Mappa
pra di lama lago

Dove Mangiare

Perchè non visitare anche: