Informazioni utili

Allo IAT Garfagnana, presso i punti informativi e nelle strutture ricettive sono in distribuzione gratuita mappe stradali e brochure informative degli itinerari e delle attività.

E’ possibile richiedere la spedizione del materiale cartaceo gratuito scrivendo a  info@turismo.garfagnana.eu

Cartografia escursionistica consigliata:

Alpi Apuane fg. 101/102 scala 1:25.000 Ed. Mulgraphic – Firenze
Appennino Tosco-Emiliano fg. 15 e fg. 18 scala 1:25.000 Ed. Mulgraphic – Firenze
Alpi Apuane scala 1:25.000 Edizioni 4Land -Bolzano
Cartina dei sentieri Alpi Apuane Edizioni Moriconi

Orario di apertura dei negozi: 9-13 / 15.30 – 19.30. Salvo periodi particolari, la domenica i negozi sono chiusi, inoltre  i negozi di generi vari  sono chiusi il Lunedì mattina, mentre i generi alimentari sono chiusi il Mercoledì pomeriggio.

I supermercati hanno orario continuato 8.30/19.30 Aperti la domenica (alcuni solo la mattina)

I Mercati Ambulanti si tengono la mattina dalle 8 alle 12.30 nelle seguenti località:

Martedì – Piazza al Serchio
Mercoledì – Gallicano
Giovedì – Castelnuovo di Garfagnana
Venerdì – Fornaci di Barga
Sabato – Pieve Fosciana

A Castelnuovo di Garfagnana

Martedì – Giovedì – Sabato ore 7.00/12.00 Mercato generale della Frutta e Verdura  (Mercato Ortofrutticolo Via della Centrale)

1° week end del mese sotto il Loggiato Porta Mercato Contadino e dei prodotti tipici.

La licenza di pesca turistica per le acque interne vale 15 giorni dal momento del pagamento del bollettino postale sul conto corrente n° 26730507 intestato a Regione Toscana – Tassa per l’esercizio della Pesca, importo € 10.00

Non sono tenuti all’obbligo della Licenza i minori di età di anni 12 purché accompagnati da un maggiorenne ritenuto responsabile degli atti di pesca.

La licenza di pesca non è richiesta per la pratica alieutica all’interno dei “laghetti per la pesca a pagamento” dove la preda più ambita è sicuramente rappresentata dalla trota fario.

Regole per la raccolta dei funghi epigei (LR 58/2010)
L’autorizzazione per la raccolta dei funghi è rilasciata dalla Regione Toscana ed è valida su tutto il territorio regionale. Per la ricerca all’interno dei parchi, nazionali o regionali, occorre prendere visione dei rispettivi regolamenti che possono prevedere ulteriori autorizzazioni e/o modalità di raccolta diverse da quelle fissate dalla legge regionale.

 

Per i residenti in Toscana
• coloro che vogliono raccogliere i funghi epigei spontanei nel solo territorio del Comune di residenza non sono tenuti a munirsi di alcuna autorizzazione;
• coloro che vogliono raccogliere i funghi epigei spontanei al di fuori del Comune di residenza sono tenuti ad effettuare un versamento sul conto corrente postale n. 6750946 intestato a Regione Toscana,  o bonifico tramite codice IBAN IT87 P076 0102 8000 0000 6750 946, oppure un versamento tramite IRIS, la piattaforma della Regione Toscana per i pagamenti su servizi toscana
La ricevuta deve riportare la causale ‘Raccolta funghi’ e le generalità del raccoglitore e va conservata e portata con sé al momento della raccolta, insieme a un documento di riconoscimento.

Importi:
€ 13,00 per l’autorizzazione personale semestrale
€ 25,00 per l’autorizzazione personale annuale

N.B. Nel caso di residenza in territori classificati montani tali importi sono ridotti del 50%. Di analoga riduzione beneficiano i soggetti di età compresa fra i 14 ed i 18 anni in possesso dell’attestato di frequenza ai corsi di cui all’art. 17 della legge regionale n. 16 /1999 .

Per i non residenti in Toscana
I non residenti in Toscana devono utilizzare l’autorizzazione turistica.
Anche in questo caso il versamento deve essere effettuato sul conto corrente postale n. 6750946 intestato a Regione Toscana, oppure con bonifico tramite codice IBAN (IT87 P076 0102 8000 0000 6750 946)

Importi:
€ 15,00 per l’autorizzazione turistica giornaliera;
€ 40,00 per l’autorizzazione turistica valida per 7 giorni consecutivi.
€ 100,00 per l’autorizzazione turistica valida un anno.

La data o l’indicazione della settimana devono essere obbligatoriamente aggiunte nella causale dopo la dicitura ‘Raccolta funghi’.

Occorre inoltre ricordare che:
• I dati della persona che effettuerà la raccolta devono essere riportati sul bollettino in tutte le parti che lo compongono; analogamente, nel caso di versamento effettuato da chi esercita la potestà genitoriale per conto di minori di anni diciotto, dovranno essere riportate le generalità del minore.
• La ricevuta del versamento va conservata e portata con se al momento della raccolta dei funghi unitamente a un documento di riconoscimento.
3 kg il tetto giornaliero Il limite di raccolta giornaliero per persona è di tre chilogrammi a testa, salvo il caso di un singolo esemplare o più esemplari concresciuti di peso superiore; il tetto giornaliero sale a dieci solo nel caso in cui i residenti nei territori classificati montani della Toscana, facciano la raccolta nel proprio comune di residenza. Non ci sono limiti, invece, per imprenditori agricoli e soci di cooperative agroforestali che, in possesso dell’attestato di idoneità al riconoscimento delle specie fungine rilasciato dagli Ispettorati micologici, svolgano la raccolta, a fini di integrazione del proprio reddito, nella provincia di residenza. In questo caso occorre far pervenire una segnalazione  certificata di inizio attività (SCIA) allo sportello unico per le attività produttive (SUAP).
Divieti per alcune specie: E’ vietata la raccolta di esemplari delle seguenti specie, nel caso in cui la dimensione del cappello sia inferiore a:
• quattro centimetri per il Genere Boletus sezione Edules (porcini);
• due centimetri per l’Hygrophorus marzuolus (dormiente) e per il Lyophyllum gambosum (prugnolo)
E’ vietata inoltre la raccolta dell’ovolo buono quando non sono visibili le lamelle.

Condizioni per la raccolta: La raccolta dei funghi epigei è consentita nei boschi e terreni non coltivati nei quali è permesso l’accesso e non sia riservata la raccolta dei funghi stessi. Nei parchi nazionali e regionali e nelle altre aree protette la raccolta dei funghi può essere soggetta a norme diverse e subordinata al possesso di autorizzazioni rilasciate dai soggetti gestori, sulla base di specifici regolamenti.
La raccolta può essere esercitata da un’ora prima del sorgere del sole a un’ora dopo il tramonto. Nella raccolta non devono essere usati strumenti che rovinano il micelio, lo strato superficiale del terreno e gli apparati radicali della vegetazione (rastrelli).
E’ vietato l’uso di sacchetti di plastica, i funghi devono essere riposti in contenitori rigidi e areati, atti a diffondere le spore.

Info  URP Regione Toscana numero verde 800-860070

Le aree di Raccolta a pagamento si trovano:

Valle di Soraggio (Sillano-Giuncugnano) ASBUC email vallesoraggio@gmail.com tel +39 335 6474857 Perito Agrario Antonio Sacchini
Fosciandora Coop. Le Tre Terre cell +39 371 418 2149
Careggine Ass. Monte Sumbra email montesumbra@gmail.com cell +39 346 2719688
Sillicano, Poggio, Filicaia (Camporgiano) Ass. Monte Volzi cell +39 338 2332865 Guidi Antonella

N.B. Fabbriche di Vergemoli ha istituito il divieto della raccolta il Sabato e la Domenica su tutto il territorio comunale

Treno
Linea ferroviaria Lucca- Aulla (tutti i treni sono abilitati al trasporto delle biciclette)
Consulta gli orari
Stazioni di:
Barga-Gallicano
Castelvecchio Pascoli
Fosciandora
Castelnuovo di Garfagnana
Villetta-San Romano
Poggio-Careggine-Vagli
Camporgiano
Piazza al Serchio
Minucciano-Pieve-Casola

Call Center Trenitalia
89 2021 oppure 06 3000
Se ti trovi all’estero e desideri contattare il call center puoi utilizzare il numero +39.06.68475475

Bus
Da Lucca e dalla Versilia autolinee Ctt-Nord Lucca per Castelnuovo di Garfagnana.
Da qui servizi di linea per le diverse località (escluso la domenica e i festivi).

Consulta gli orari (Servizi extraurbani)

Servizio taxi
Castelnuovo di Garfagnana +39 (0)583 62312
Piazza al Serchio +39 (0)583 605820
Corfino +39 (0)583 660202
Careggine +39 366 5907142

Aeroporti
Aeroporto Galileo Galilei Pisa +39 (0)50 849111
Aeroporto Amerigo Vespucci Firenze +39 (0)55 30615

 

Siamo in montagna e le giornate di pioggia possono scombinare il programma della nostra vacanza. Ecco alcuni suggerimenti per un piano B, in caso di maltempo.

 

  • Dedica la giornata allo shopping nei negozi di prodotti tipici, di abbigliamento, di souvenir che trovi a Castelnuovo di Garfagnana, Gallicano e Piazza al Serchio.
  • Visita la Grotta del Vento. Qui la temperatura è sempre di 10.7°C e lo stillicidio continuo, una esperienza unica in ogni condizione meteo.
  • Visita i Musei
  • Prenota una degustazione in agriturismo o nei rifugi raggiungibili in auto, non mancherà un bel camino acceso per conversare e aspettare che spiova!
  • Tennis coperto a Castelnuovo di Garfagnana tel +39 (0)583 639174
  • Prenota una visita ad un caseificio o a una cantina
  • Regalati una giornata di relax alle Terme di Bagni di Lucca.
  • Prendi il treno fino a Equi Terme, puoi visitare le Grotte e il Geo-Archeo Park
  • Dalla Garfagnana sono facilmente raggiungibili famosi centri storici e commerciali come Lucca, Pisa e Firenze, così come il mare della Versilia, La Spezia e le Cinque Terre. Tutte zone dove sicuramente piove meno che in Garfagnana!

Racchiusa tra due catene montuose, la Garfagnana è caratterizzata da un clima abbastanza umido e piovoso, con temperature mai particolarmente rigide. Se le Alpi Apuane, infatti, tendono ad attrarre venti umidi di origine atlantica che generano numerose piogge, l’Appennino Tosco-Emiliano fa da scudo alle fredde correnti da nord favorendo temperature medie sostanzialmente miti. D’inverno, infatti, la colonnina di mercurio raramente scende al di sotto dei 5°, salvo alle quote più elevate dove, spesso, tra dicembre e marzo la neve imbianca le montagne, mentre d’estate il clima è assai gradevole grazie alle temperature che difficilmente superano i 24°. Le piogge, abbastanza frequenti, si concentrano soprattutto nei mesi autunnali e primaverili, il mese più secco, invece, è quello di luglio.

Le strutture ricettive che accettano i nostri amici a quattro zampe sono evidenziate sul sito con apposito simbolo. Si consiglia comunque di chiedere la conferma al momento della prenotazione.

I cani sui sentieri devono stare a guinzaglio, la presenza di numerosa fauna selvatica può essere motivo di fughe improvvise assai pericolose. Inoltre, specie nel versante appenninico, va fatta molta attenzione alla presenza dei cani a guardia delle greggi.

NB: non si entra con il cane al Centro Visite del Parco dell’Orecchiella e alla Grotta del Vento.

Numero per Emergenze 118 (anche per soccorso in montagna)

Ospedale Castelnuovo di Garfagnana +39 (0)583 6691

Polizia Stradale Bagni di Lucca +39 0583 805615

Comando Compagnia Carabinieri Castelnuovo di Garfagnana +39 (0) 643100

Vigili Urbani Unione Comuni Garfagnana Castelnuovo di Garfagnana +39 (0)583 644949

Sei un giornalista?

L’ufficio Informazioni e Accoglienza Turistica organizza durante l’anno “educational” rivolti a giornalisti, fotografi e media. Contattaci se sei interessato a partecipare. Possiamo fornire, inoltre, bibliografia, testi e materiale fotografico per i tuoi servizi.

Sei un tour operator?

L’ufficio Informazioni e Accoglienza Turistica organizza durante l’anno “educational” rivolti a tour operator e agenzie di viaggio. Contattaci se sei interessato a partecipare. Possiamo fornire, inoltre, il supporto logistico per la visita alle strutture ricettive.

Get Updates & More

Thoughtful thoughts to your inbox