Italiano | English | Deutsch | Aumenta + | Diminuisci -

Cerca nel sito
Siti istituzionali
maggio 2019 - Gran Tour delle Apuane Settentrionali
May
31
Jun
2

Gran Tour delle Apuane Settentrionali

Apuane settentrionali - Minucciano

Grande escursione ad anello di 3 giorni nelle Apuane settentrionali tra il monte Sagro, il Grondilice, e il Pizzo d’Uccello attraverso 9 foci, S. Antonio, Pozzi, Pianza, Fanaletto, Pollaro, Vinca, Navola, e Giovo. Si utilizzerà il treno per giungere al punto di partenza e di ritorno a Lucca. Un’occasione unica per vivere a pieno la montagna Apuana ricca di rarità botaniche con stupende fioriture, di paesaggi incredibili e selvatici, di storie legate al mito del monte Sagro e alla lizza del Balzone, si passerà dal paese di Vinca definito la perla delle Apuane perché incastonato nella conca glaciale del Lucido. Si vedranno le cave attive che ancora oggi purtroppo creano un impatto devastante, modificando l’equilibrio della montagna con le sue preziose vene d’acqua. Le Apuane non sono fatte di solo marmo e questa escursione lo dimostrerà. La sera del sabato al rifugio Orto di Donna avremo la fortuna di assistere alla presentazione del libro L’altezza della libertà di Gianluca Bricolani.

TIPO: Naturalistico, Storico, fotografico. Guida Ambientale Escursionista: Stefano Pucci.

ABBIGLIAMENTO: Zaino adatto per il trekking di più giorni, abbigliamento idoneo per la stagione, può essere freddo (si consiglia di vestirsi a strati), sacco a pelo, giacca anti pioggia, materiale per l’igiene personale e indumenti per il cambio, lampadina frontale, i contenitori di liquidi non devono essere di vetro. Possibilità di alloggiare nei rifugi. Sono necessarie calzature da trekking e consigliati i bastoncini da trekking.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE: 45 euro per le tre giornate di escursione e comprende solo il servizio di guida ambientale escursionista assicurata AIGAE. La quota non comprende le spese di trasporto (treno lucca – Monzone monte dei Bianchi isolano 7,80 euro andata e 7,80 euro ritorno), ed eventuale vitto alloggio nei rifugi Carrara di Campocecina (mezza pensione soci CAI 35 euro, non soci 45) e Orto di Donna (ex cava 27, mezza pensione 40 euro), queste quote andranno pagate direttamente dai partecipanti (alla stazione e nei rifugi).

PER INFORMAZIONI : Entro lunedì 27 Maggio ore 19. Stefano Pucci tel. 3381399107

PROGRAMMA: Ritrovo con il proprio zaino alle ore 08,00 del 31 Maggio stazione ferroviaria di Lucca.
Ci sono parcheggi auto gratuiti nella zona di S. Concordio che si trova dietro la stazione. Alle ore 10,05 si scende alla stazione Ponte di Monzone monte dei Bianchi dove inizierà l’escursione a piedi.

1° giorno
DURATA: 5,5 h escluse le soste. DIFFICOLTÀ: Escursione DISLIVELLO: 1150 m. in salita.
LUNGHEZZA: 10 km. PRANZO: al sacco. La guida si riserva di modificare il percorso in caso di necessità.
Ritrovo alle ore 10, del 31 Maggio alla stazione ferroviaria di Ponte di Monzone, dove si partirà a piedi per il paese di Monzone occorre rifornirsi di 2 litri d’acqua, il pranzo è al sacco. Per sentieri CAI si sale all’alpe di Monzone poi foce Pozzi fino al sentiero didattico del monte Ballerino per arrivare nel pomeriggio ai prati di Campocecina e al al rifugio Carrara situato a 1320 m.

2° giorno
DURATA: 6 h escluse le soste. DIFFICOLTÀ: Escursione Esperti DISLIVELLO: 1000 m. in salita.
LUNGHEZZA: 11 km. PRANZO: al sacco. La guida si riserva di modificare il percorso in caso di necessità.
Partenza ore 08,30, rifornirsi di 2 litri d’acqua, il pranzo è al sacco. Per sentieri CAI passeremo dalla foce di Pianza per poi salire sul monte Sagro, di seguito il percorso passa attraverso 4 foci per poi salire alla finestra del Grondilice e in discesa si giungerà alla cava 27 oggi dismessa dove sorge il rifugio Orto di Donna situato a 1496 m.

3° giorno
DURATA: 5,5 h escluse le soste. DIFFICOLTÀ: Escursione DISLIVELLO: 1250 m. in discesa
LUNGHEZZA: 12 km. PRANZO:al sacco. La guida si riserva di modificare il percorso in caso di necessità.
Partenza ore 08,30 Rifornirsi di 2 litri d’acqua, il pranzo è al sacco . Per sentieri CAI andremo alla foce a Giovo e alle sue capanne in pietra ormai diventate ruderi. Passando dalle selve secolari di castagni più alti delle Apuane (1200 m.) si giungerà a Vinca per assaggiare il famoso pane. Poi ancora in discesa si giungerà ad Aiola e poi ad Equi Terme dove si concluderà la nostra escursione prendendo il treno delle 14,30 o delle 16,46 per tornare a Lucca.

Foto del mese
Feed RSS

Stai abbandonando il sito Turismo Garfagnana. I contenuti dei siti che andrai a visitare non dipendono dalla Comunità Montana della Garfagnana. Intendi continuare?