Italiano | English | Deutsch | Aumenta + | Diminuisci -

Cerca nel sito
Siti istituzionali
Itinerari a piedi: La Via Vandelli in Garfagnana

La Via Vandelli fu realizzata tra il 1739 e il 1751 per unire Modena con Massa, da poco incorporata nel Ducato Estense. Nel 1738, dopo la dichiarazione di matrimonio tra Ercole Rinaldo, principe ereditario estense, e Maria Teresa Cybo, figlia di Alderano Cybo ed erede del Principato di Massa e Carrara, Francesco III Duca di Modena, ordinò all’abate Domenico Vandelli, geografo e matematico, di costruire una strada che, praticabile ai viandanti, ai cavalli ed ai conduttori di merci, collegasse Modena con Massa, attraverso Sassuolo, Pavullo, San Pellegrino in Alpe e Castelnuovo di Garfagnana. La Grande Strada, come spesso veniva chiamata nelle ordinanze ducali, era  lunga circa 180 Km  e valicava due erte catene montuose, gli Appennini a San Pellegrino in Alpe , 1524 metri slm, e le Apuane a Passo Tambura, 1620 m.slm. Costò 250.141 lire, 10 denari e 6 soldi e il Duca per incentivarne l’uso la dotò di stazioni di posta per il cambio, dei cavalli, esentò dal pagare le tasse chiunque avesse aperto osterie lungo il suo percorso, tolse gabelle e dazi alle merci in transito, istituì un servizio di corriere a cavallo per la consegna della posta. 

PRIMA TAPPA San Pellegrino in Alpe – Castelnuovo di Garfagnana.

Lunghezza 16 Km.

Tempo di percorrenza: 4 ore

Dislivello: S 120 D 1314 

SECONDA TAPPA: Castelnuovo di Garfagnana – Vagli Sotto

Lunghezza:17 Km.

Tempo di percorrenza: 5 ore

Dislivello: S 1136 m D 905 m

TERZA TAPPA: Vagli Sotto – Passo della Tambura

Lunghezza: 12 Km.

Tempo di percorrenza: 4.00

Dislivello: S 1030 m. 

Downloads

Foto del mese
Feed RSS

Stai abbandonando il sito Turismo Garfagnana. I contenuti dei siti che andrai a visitare non dipendono dalla Comunità Montana della Garfagnana. Intendi continuare?