Italiano | English | Deutsch | Aumenta + | Diminuisci -

Cerca nel sito
Siti istituzionali
Farro della Garfagnana IGP

Un marchio europeo ottenuto nel 1996 per garantire la genuinità di questo antichissimo cereale, base dell´alimentazione delle popolazioni Romane e prima ancora degli Egizi e dei Babilonesi.
La sua coltivazione si tramanda da secoli in Garfagnana nei terreni della media e alta collina maggiormente vocati, non subisce trattamenti chimici, viene raccolto e brillato nelle zona di produzione.
Tradizionalmente usato per la realizzazione della zuppa e delle torte salate, è anche la base ideale per primi piatti e insalate in sostituzione del riso. 

LA RICETTA CLASSICA: "La Zuppa di Farro"
(ingredienti per 6 persone)
300 gr di Farro della Garfagnana IGP
1000 gr di patate
500 gr di fagioli
3 foglie di bietola

Preparazione: soffrigere una fetta di lardo con carota, cipolla e sedano tritati.
Aggiungere le patate precedentemente sminuzzate e i fagioli che avremmo ammollato in precedenza, si lascia rosolare e poi si aggiunge acqua e si porta a cottura come una normale minestra di verdura a cui si aggiunge il farro, che non necessita di ammollo e lo si fa cuocere per circa 30 minuti, avendo cura di girare frequentemente. Condire con olio extra vergine di oliva. 



IL CUOCO CONSIGLIA: "Farrotto all’ortica e getti di vitalba (vezzadri)"
Ci procuriamo una bella manciata di cime di ortica e getti di vitalba.
Prepariamo un brodo vegetale con una cipolla, un pomodoro maturo, una carota sale e pepe.
Facciamo un leggero soffritto con un porro e uno spicchio d’aglio schiacciato aggiungendo circa 80 gr di farro per persona.
Cuociamo lentamente aggiungendo il brodo e mescolando frequentemente.
A metà cottura aggiungiamo l’ortica e i vezzadri lavati e tritati.
Portiamo a cottura, lasciando riposare prima di servire con formaggio grattugiato.

Foto del mese
Feed RSS

Stai abbandonando il sito Turismo Garfagnana. I contenuti dei siti che andrai a visitare non dipendono dalla Comunità Montana della Garfagnana. Intendi continuare?