Italiano | English | Deutsch | Aumenta + | Diminuisci -

Cerca nel sito
Siti istituzionali
Camporgiano

Sorge sulla destra orografica del Serchio a 475 m di quota. Il territorio comunale si estende su una superficie di 27 chilometri quadrati e comprende le frazioni di Filicaia, Sillicano, Poggio, Roccalberti, Casatico, Vitoio, Puglianella, Casciana e Cascianella.

Il paesaggio è quello dell’alta collina: folti boschi di castagni, seminativi e vasti prati si alternando su terreni terrazzati. Molto diffusa la coltivazione del farro, proprio per la sua vocazione agricola sono sorti in questo comune numerose aziende agrituristiche che offrono la genuina ospitalità tipica della civiltà contadina.

Al Poggio, una menzione particolare merita la Chiesa di San Biagio, una delle più antiche della valle. L’edificio a unica navata con abside semicircolare, conserva al suo interno una vasca monolitica risalente al 1387, anno in cui la chiesa ottenne il privilegio del fonte battesimale.

La Rocca estense di Camporgiano, domina dall’alto della sua mole la piazza principale del paese, ai piedi della fortezza, una fontana di pietra detta “il pilon”. La rocca, che sorge su uno sperone roccioso, fu costruita intorno al X secolo e ampliata nel XIII. Oggi ospita il Museo delle Ceramiche Rinascimentali che sono state trovate nel pozzo da butto della stessa rocca (visitabile su prenotazione +39 0583.618888).

Dal 1972 nell’ultima settimana di luglio, Camporgiano diviene la capitale del Folclore, il festival Internazionale, infatti, vede ogni anno la presenza di gruppi da ogni parte del mondo; un incontro di lingue e culture diverse per un messaggio comune di pace e di serenità tra i popoli.

Foto del mese
Feed RSS

Stai abbandonando il sito Turismo Garfagnana. I contenuti dei siti che andrai a visitare non dipendono dalla Comunità Montana della Garfagnana. Intendi continuare?