Da Castelnuovo, seguendo la SP 72 del Passo delle Radici, si incontra dopo pochi chilometri il paese fortificato di Castiglione di Garfagnana, la cui rocca, visitabile su prenotazione presso la Pro-Loco, era difesa da un’ampia cinta muraria.

Proseguendo si incontrano: Cerageto, Sassorosso e la stazione di sport invernali del Casone di Profecchia per raggiungere il Passo delle Radici (1529 m.slm), da dove la strada prosegue nel versante emiliano. Andando verso destra si arriva al piccolo borgo di S. Pellegrino in Alpe; qui il panorama si apre su tutta la valle fino alla piana lucchese. Da visitare il Museo Etnografico “Don Luigi Pellegrini” (attualmente chiuso per lavori di adeguamento sismico) e il Santuario con le spoglie dei Santi Pellegrino e Bianco.

L’itinerario scende ora in direzione di Chiozza per ritornare a Pieve Fosciana, dove meritano una visita il mulino ad acqua, ancora oggi in funzione, e la sorgente termale di Prà di Lama, acqua calda sulfurea nota agli abitanti della zona per le sue proprietà terapeutiche.

Con una breve deviazione da Pieve Fosciana si raggiunge il Lago di Pontecosi, sulle cui sponde si può trascorrere qualche ora in pieno relax o partecipare ad animate feste sull’acqua.

 

La strada che scende in direzione Chiozza da San Pellegrino in Alpe non è accessibile ai camper, quindi è necessario tornare indietro sulla stessa strada dell’andata.

Partenza: Castelnuovo di Garfagnana
Km
: 50
Tempo di percorrenza: 1.30 escluso soste

fortezza_a_fortezza
Lago di Pontecosi di Pieve Fosciana

Dove Mangiare

Dove Dormire

Perchè non visitare anche: