Castelnuovo di Garfagnana –  Inaugura sabato 18 alle ore 18, nella Sala Suffredini della Rocca Ariostesca,  e resterà aperta fino al 2 Agosto, GARFAGNANA FOTOGRAFIA 2020. La mostra principale è rappresentata da 21 foto d’autore dei fotografi premiati dal 1999 al 2019 con il Premio Rodolfo Pucci “La fibula d’oro”. Quest’anno il premio non sarà assegnato, come conseguenza del Covid19, ma è stata l’occasione di esporre insieme le opere dei 21 autori premiati negli anni precedenti. La mostra che ne viene fuori è davvero notevole. I nomi dei premiati sono stati fin dall’inizio nomi importanti della fotografia, ben oltre un orizzonte locale che tradizionalmente caratterizzava le mostre. Nato per onorare Rodolfo Pucci, che del Circolo è stato l’anima oltre che tra fra i fondatori, si è sempre più caratterizzato come premio di livello L’elenco dei nomi è prestigioso: Giorgio Tani, Fosco Maraini, Roberto Evangelisti, Sergio Magni, Antonio D’Ambrosio, Nino Migliori, Francesco Cito, Letizia Battaglia, Uliano Lucas, Piergiorgio Branzi, Giovanni Chiaramonte, Giovanni Marrozzini, Giovanna Calvenzi, Fulvio Merlak, Giuliana Traverso, Stefano De Luigi, Gianni Berengo Gardin, Francesco Malavolta, Martino Marangoni, Roberto Rossi, Shobhaa, ovvero molto del meglio della fotografia italiana. La Retrospettiva “Premio Rodolfo Pucci 1999-2019” si colloca all’interno della Sala Suffredini della Rocca Ariostesca e si ripete in giro per la città di Castelnuovo sui cartelloni normalmente utilizzati per le pubbliche affissioni. Vogliamo in questo modo avvicinare la mostra ai cittadini, portarla nei pressi delle loro frequentazioni abituali, scrivere un segno positivo dentro un panorama urbano pesantemente colpito dal virus. Saranno in mostra anche i migliori lavori emersi dal Portfolio dell’Ariosto dello scorso anno. “Cosmodrome” di Raffaele Petralla, vincitore del Portfolio dell’Ariosto e poi del Portfolio Italia, un reportage su una zona nell’estremo Nord della Russia dove …piovono razzi, quelli che servono a mettere in orbita satelliti, da una vicina base spaziale. “Lussu’” di Beniamino Pisati, vincitore del premio Fosco Maraini per il reportage, un lavoro sui pastori della Valtellina. E poi ancora due lavori concettuali come “Smile” di Uliana Piro, “Dove vanno i sogni quando ci si sveglia” di Silvia Ricci ed il portfolio “Amaltea” di Valeria Coli sul ruolo degli animali che garantiscono la sopravvivenza alle attività pastorali appenniniche. Sarà in mostra anche il Cofanetto 2020 predisposto ancora una volta dal Circolo Fotocine Garfagnana, premio per il Portfolio dell’Ariosto e dono di rappresentanza dell’associazione. Le foto della Retrospettiva del Premio Rodolfo Pucci saranno pubblicate anche nel catalogo disponibile per i visitatori, accanto ad una sintesi delle altre mostre con il profilo degli autori. Accanto alle mostre Sabato 1 e domenica 2 Agosto si svolgerà Il Portfolio dell’Ariosto, quinta tappa delle dieci di “Portfolio Italia – Gran Premio Fujifilm”, quest’anno in modalità on-line. Una modalità che si è rivelata sicura ed in grado di avvicinare tanti nuovi autori, liberati dal ricorso a lunghe trasferte e dato la possibilità a tanti osservatori di assistere alle letture tranquillamente da casa seduti al proprio computer. Al momento risultano iscritti da 14 regioni italiane Qualificato il gruppo di lettori, che assicura esperienza, competenza e diversificazione: Orietta Bay, Maria Teresa Cerretelli, Daniele Cinciripini, Roberto Evangelisti, Enrico Genovesi, Massimo Mazzoli, Fulvio Merlak. Le iscrizioni dal rinnovato sito web del circolo www.fotocinegarfagnana.it , dove sarà pubblicato anche il quadro dei partecipanti ed il link per assistere alle letture di portfolio ed alla proclamazione dei vincitori, oltre a informazioni sul programma.

Orario di aperture mostre: 10.00 – 12.00 e 17.00 – 19.30