Sulla strada comunale che collega Sillano al Parco dell’Orecchiella, subito dopo l’uscita dalla galleria, il passaggio sulla diga di Vicaglia, riserva un colpo d’occhio davvero particolare. A valle un salto di 53 metri si interrompe alla base del canyon sottostante, a monte le acque del Fiume a Corte formano un lago cristallino dalle sponde piuttosto ripide, circondato da boschi di castagni ben curati. Il lago alimenta la centrale idroelettrica Sillano I, la più in quota della Garfagnana ed è un vero paradiso per gli appassionati di pesca, le sue acque sono classificate a salmonidi ed in effetti le trote fario che qui si pescano restano leggendarie nei racconti dei pescatori.

Dove Mangiare

Perchè non visitare anche: